Home > La nostra storia

La nostra storia

 

Lo statuto venne approvato e, su proposta di Alberto Orlandi, vennero nominati Giuseppe Leopizzi, a cui venne assegnata la Presidenza, e  ad Achille De Donno, la Vicepresidenza.

In questo periodo spicca la figura di Giuseppe Dolce, che si occupava attivamente della polizia stradale e della circolazione stradale. Venne costituito per suo merito un gruppo di ispettori volontari, scelti tra i soci dell’Automobile Club. Questo gruppo dura sino alla costituzione di un corpo speciale della M.V.S.N. ( Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale) che si occuperà di questo settore.

Vennero istituiti posteggi a pagamenti per automobilisti, ai quali i soci dell’Automobile Club accedevano gratuitamente. Nell’assemblea del 20 Settembre 1927, venne deciso di assumere direttamente il servizio esazione tasse.

Il 25 Ottobre 1928 il consiglio si dimise; in base alla modifica dello Statuto i Presidenti degli Automobile Clubs provinciali vengono nominati dal Presidente del R.A.C.I. ed il consiglio viene designato dal Presidente dell’Automobile Club provinciale.

Il presidente Achille De Donno venne confermato Presidente; egli designò il consiglio che fu formato dal Vicepresidente Giuseppe Dolce e dai consiglieri.